happy new year…

Una volta avevo l’abitudine di dire addio all’anno ormai terminato con un bilancio, e di salutare l’anno nuovo con buoni propositi rituali, la maggior parte dei quali naufragavano miseramente dopo qualche mese o pochi giorni, nei casi peggiori.

Quest’anno le cose sono andate diversamente, e non per una esasperata ricerca di anticonformismo. È che, per la prima volta nella mia vita, ho avvertito il passaggio al nuovo anno come un rito sterile, obbligato, poco sentito. Avrei di gran lunga preferito prepararmi una bella cenetta da sola, e poi mettermi a leggere davanti al camino acceso, piuttosto che essere trascinata in un ristorante con parenti e amici di famiglia, a trangugiare esperimenti culinari di dubbio gusto.

Magari sono io ad essere diventata amara e scontrosa, ma come non esserlo, quando la maggior parte dei rapporti umani finiscono per ridursi agli alimenta misantropiae di schopenhaueriana memoria?

Dicono che questa cosa si chiami “holiday blues”, depressione da festività. E allora aspettiamo che passi, insieme all’influenza che mi costringe a letto, lontana dai pochi ma sentiti impegni che ho.

Annunci

2 thoughts on “happy new year…

    1. Ecco, devo dire che anch’io, alla base di questa misantropia, ho avuto la stessa impressione riguardo l’anno che sarebbe iniziato. Si spera almeno di riuscire a sciogliere certi nodi un po’ ingarbugliati…
      Grazie per la visita, che ricambiero’

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...